Arrivo: Notti:

Iscriviti alla newsletter



 

Cerca nel sito

 

hotel karpathos

 

English English   Greek Greek   Italian Italian

 

Hotel Alkioni Karpathos

Finiki, Isola di Karpathos, Grecia

Tel.: +30 2245061070, +30 2245061266

Mob.: +30 6978870705

Fax: +30 2245061070

E-mail:

GNTO R.T.O. 1469K033A0343500

 

Da visitare

 

Nella piazza di Finiki si può ammirare il monumento dell'eroica «Immacolata» e dei combattenti per la libertà di quest' isola di confine.

 

L' Immacolata era una piccola barca di 8 metri : con il ritiro dei tedeschi dall'isola, gli abitanti fecero prigioniera la guardia italiana ed il 5 ottobre venne dichiarata la liberazione dell'isola, a Menetès; la barca, con un equipaggio di 7 uomini eroici, partì da Finiki per portare la lieta notizia della liberazione al governo ellenico in esilio ad Alessandria d'Egitto. La missione ebbe successo e l'isola era alfine libera dopo quattro secoli di schiavitù.

 

Ad Arkasa, il cui nome deriva dall'antica Archesia, una delle quattro grandi città dell'antica Kàrpathos, potete visitare ed ammirare la chiesa di Aghia Sofia in cui ci trova parte delle rovine della grande chiesa di Aghia Anastasia sulle pendici di Paleokàstro (vecchio castello). Lì si trova un grande numero di reperti archeologici, pavimenti a mosaico, capitelli, epigrafi ecc.

 

Sull'acropoli di Paleokastro si possono vedere le mura più caratteristiche e meglio conservate di Kàrpathos. Sembrano ciclopiche perché costruite con massi enormi (2 m. di spessore per 4 di altezza). Nel centro del paese si trova il Museo Archeologico con numerosi oggetti esposti, ospitato in una casa tradizionale di Kàrpathos.

 

All'inizio e lungo il fiume che divide il paese in due parti, si possono osservare i mulini ad acqua dove gli abitanti un tempo macinavano i prodotti agricoli, dato che l'acqua in quel punto scorreva abbondante. Per chi piace camminare, c'è un sentiero che inizia da Arkasa, passa da Kato Gyrous e giunge a Menetès, ed offre bei momenti.

 

Infine le spiagge sabbiose di Aghios Nikolaos e di Ai Thorou ed altre più piccole rimarranno impresse nella memoria di chi le visita.